IL SIGNORAGGIO

14/11/2014
Il signoraggio, questo termine letteralmente significa “aggio del signore”, quando l’umanità passò dal baratto alla moneta iniziò una procedura per regolare l’emissione del conio. Ogni regno possedeva un quantitativo di metallo prezioso (oro, argento) pietre. Il signore, Re o comunque il sovrano emetteva una moneta spesso con le sue effige, queste monete potevano essere di un materiale meno pregiato, il valore era assicurato dal sovrano che deteneva il corrispettivo in metallo prezioso, chiaramente il fatto che fosse emessa una quantitativo preciso di moneta dal valore nominale “x” e che la somma di tutte le monete doveva essere uguale alla ricchezza detenuta era un processo costoso, fondere i metalli, selezionare gli addetti a tale compito, pesare i preziosi, custodirli, retribuire chi lavora… Per questo ogni tot di moneta coniata una parte non era messa in circolazione perché serviva a pagare tutta la filiera della produzione. Questa somma era il signoraggio, era normale 2000 anni fa trovare alle porte della città il cambia valuta, che incassava e valutava le monete preziose con l’effige dell’altro regno cambiandole con quelle della città.
Oggi il signoraggio è sempre presente anche nel nostro sistema monetario ma ha subito delle forti distorsioni, questo video spiega come siamo passati da un titolo di credito a… http://www.youtube.com/watch?v=otwSQyaPy-Y
Bene ora che abbiamo visto come funziona il sistema, possiamo affrontare anche un altro tema: la svalutazione della moneta.
Dalla storia sappiamo che le monete basate sul fatto che tutti accettano la moneta come nel nostro sistema “eurosistema” hanno una vita che varia dai 15 anni ai 35 anni, cioè una volta introdotto questo sistema basato sull’indebitamento il paese va in default in un lasso di tempo che va dai 15 ai 35 anni, non mi soffermo a spiegare il perché e soprattutto a chi fa comodo una catastrofe simile se non fosse chiaro rivedetevi il video, è talmente scioccante che è più che normale non aver afferrato tutti i punti.
Dalla nascita dell’EURO, gennaio 1999 a oggi sono passati 15 anni, quindi a questo punto la nostra valuta si è deprezzata del 50%, è chiaro che la strada verso il default l’abbiamo già imboccata e non manca poi così molto.
Cosa fare? La risposta è semplice il mercato del Forex è il mercato delle valute, per questo è a oggi è l’unico mercato che un imprenditore, un professionista un risparmiatore può essere un attore, inutile è sperare di poter accumulare denaro con i mezzi e i metodi vecchi, in Italia oltre a questo sistema che non lascia via d’uscita abbiamo una pressione fiscale oltre il 60%, l’unica alternativa è diventare dei professionisti del trading per poter spostare la ricchezza da uno stato all’altro e in ultima analisi sul proprio conto di trading.


Torna indietro

SECRETFOREX
Via Romita 270, Montespertoli (FI)
[email protected]